BLOG

Cos’è la celiachia?

Cos’è la celiachia?

22 Novembre 2019

La celiachia è una malattia ereditaria che colpisce le persone geneticamente predisposte.  Si tratta di una malattia autoimmune di origine genetica e di natura infiammatoria, caratterizzata dalla distruzione della mucosa dell’intestino tenue. In pratica le cellule del sistema immunitario, innescate dal contatto con il glutine, attaccano la mucosa dell’intestino tenue, distruggendo i villi intestinali. Di conseguenza questa condizione permanente determina, a lungo andare, malassorbimento e malnutrizione. La Celiachia non trattata può portare a complicanze anche drammatiche, come il linfoma intestinale.

La sintomatologia è caratterizzata da un quadro clinico variabilissimo, che va dalla diarrea profusa con marcato dimagrimento, a sintomi extraintestinali, fino all’associazione con altre malattie autoimmuni.

I sintomi più comuni sono:

  1. Gonfiore, dolore addominale e diarrea
  2. Stanchezza cronica: una sensazione costante di debolezza e mancanza di energia
  3. Iponutrizione e perdita di peso: la celiachia ostacola l’assorbimento di importanti nutrienti che l’organismo ottiene dal cibo.
  4. Anemia: una conseguenza extraintestinale frequente della malattia celiachia è una diminuzione di emoglobina nel sangue.
  5. Dermatite erpetiforme, ovvero la cosiddetta “celiachia della pelle”, è attualmente considerata come la variante cutanea della malattia celiaca, e si manifesta soprattutto in corrispondenza di gomiti, ginocchia e glutei.

Come primo step è necessario rilevare la presenza degli anticorpi anti-tTG Ig nel sangue tramite un semplice prelievo o con un test fai da te disponibile in farmacia. Se l'esito è positivo, si procede con una biopsia dell’intestino tenue al fine di documentare l’atrofia patologica dei villi intestinali, principale causa del malassorbimento.
Quando viene confermata la diagnosi della celiachia, l’unico trattamento efficace è quello di rinunciare completamente e per tutta la vita agli alimenti contenenti glutine. Il solo cambiamento delle abitudini alimentari porta generalmente a un rapido miglioramento dello stato di salute.

Fortunatamente si sta diffondendo molto la produzione dei prodotti senza glutine, tra i più comuni pane, pizza, pasta, biscotti ma anche birra.

LASCIA UN COMMENTO