BLOG

Cos'è la dermatite seborroica e come si combatte

Cos'è la dermatite seborroica e come si combatte

18 Settembre 2019

La dermatite seborroica, chiamata anche eczema seborroico, è una dermatite ad andamento cronico-recidivante che colpisce le zone del corpo ricche di ghiandole sebacee: cuoio capelluto, volto, ascelle, condotto uditivo, torace.

Si tratta di una condizione molto comune: a soffrirne sarebbe circa il 3-5% della popolazione mondiale.


Sintomi


La dermatite seborroica viene talvolta confusa con un'altra alterazione patologica della pelle, la rosacea, poiché i segni di queste due patologie appaiono spesso simili. Ad ogni modo, ecco i sintomi più comuni della dermatite seborroica:

  • Infiammazione e arrossamento della zona interessata

  • Prurito

  • Comparsa di squame untuose biancastre o giallastre

  • Caduta dei capelli


Cause e fattori di rischio


La dermatite seborroica consiste nella perdita di squame untuose, causata principalmente da un fungo, il Malassezia furfur (Pityrosporum ovale), che provoca irritazione della pelle: le cellule della cute, in seguito allo sfaldamento accelerato a cui sono sottoposte a causa dell'infezione, producono squame, che si manifestano sotto forma di crosticine. Spesso, le squame untuose e gialle sono associate ad altre manifestazioni cutanee come follicolite (irritazione dei follicoli piliferi) ed eritema (arrossamento della cute).

Il Malassezia furfur può irritare anche la pelle dei bambini (soprattutto del cranio). In tal caso si parla di crosta lattea.

I fattori di rischio che possono portare ad un'infezione da Pityrosporum ovale e quindi allo sviluppo della dermatite seborroica sono vari. Tra questi:

  • Predisposizione genetica: dovuta alla familiarità della patologia

  • Variazioni ormonali: la dermatite si presenta soprattutto durante il ciclo mestruale o la gravidanza

  • Utilizzo di corticosteroidi

  • Patologie del sistema immunitario

  • Fattori climatici: in particolare caldo eccessivo e forte umidità

  • Scarsa igiene

  • Utilizzo di saponi, shampoo e bagnoschiuma irritanti

  • Tricotillomania: toccare spesso i capelli irrita le ghiandole sebacee

  • Utilizzo di oggetti che stressano il cuoio capelluto

  • Stress, ansia, depressione


Rimedi


I rimedi più noti contro la dermatite seborroica ineriscono soprattutto all'alimentazione e all'igiene personale. In casi più gravi, è possibile utilizzare alcuni farmaci. I rimedi più utili sono perciò:

  • Alimentazione: assumere un buon quantitativo di acidi grassi polinsaturi (Omega 3, EPA, DHA), particolarmente presenti nel pesce, aiuta a combattere la dermatite grazie alla loro azione antinfiammatoria

  • Shampoo: l'utilizzo di prodotti specifici per capelli che inibiscono la proliferazione del fungo e sfiammano la zona interessata è particolarmente indicato.

  • Idrocortisonici: si tratta di farmaci utilizzati per contrastare infiammazioni, reazioni allergiche e per combattere asma, allergie e malattie autoimmuni

Come sempre, il consiglio è comunque quello di rivolgersi ad un medico per capire l'entità e la gravità della patologia. Un aiuto indispoensabile è anche quello del farmacista, che saprà consigliare la terapia più corretta.

LASCIA UN COMMENTO