BLOG

Consigli per chi soffre dei disturbi del sonno

Consigli per chi soffre dei disturbi del sonno

22 Novembre 2019

La mancanza di sonno può causare stanchezza cronica, diminuzione dell’attenzione e della concentrazione e irritabilità. Questa difficoltà, se prolungata nel tempo, ha ripercussioni che si estendono anche oltre il periodo di sonno, interessando significativamente il periodo di veglia. Infatti, le persone che soffrono di disturbi del sonno, lamentano sonnolenza diurna e un peggioramento delle loro capacità lavorative.
I fattori che possono influenzare la quantità e la qualità del sonno sono molteplici e di varia natura; talvolta l'origine dell'insonnia può essere imputabile ad una sola causa, altre volte invece più motivi contribuiscono all'insorgenza del disturbo.

Cause principali
Alla base di questo disturbo le cause più comuni sono:

  • Disturbi mentali, in particolare problemi di umore, ansia e disturbi da abuso di sostanze;
  • Stress psicologico dovuto a eventi traumatici;
  • Eccessiva preoccupazione dell’insonnia stessa (insonnia psicofisiologica);
  • Cattive abitudini, come fare attività fisica la sera tardi, assunzione di nicotina, caffeina e alcol, ecc.

Consigli
Per migliorare la qualità del sonno, provate a seguire questi consigli:

  • cercate di andare a dormire e di alzarvi sempre alla stessa ora anche se di notte si è dormito male;
  • se vi svegliate prima che suoni la sveglia, cercate di evitare di rigirarvi continuamente nel letto, ma alzatevi;
  • andate a letto quando siete assonnati ed evitate di riposare il pomeriggio;
  • in prossimità di coricarvi limitate le attività troppo impegnative, ma cercate invece di rilassarvi il più possibile;
  • limitarte il consumo di bevande eccitanti, come caffè, tè e alcolici;
  • bevete bevande calde, prima di coricarvi, come latte e camomilla;
  • scegliete di dormire in una camera il più possibile protetta dai rumori, ed in un letto comodo;
  • evitate i pasti abbondanti in prossimità dell'ora di andare a letto;
  • cercate di praticare attività fisica durante il giorno.

 

Il trattamento
Se tutto questo non basta e il disturbo persiste è opportuno rivolgersi ad un medico specialista della sfera neuropsichica per evitare che l'insonnia si aggravi e diventi cronica. Le principali forme di trattamento per l’insonnia sono la terapia farmacologica e la psicoterapia cognitivo-comportamentale.

LASCIA UN COMMENTO