BLOG

Tutto quello che c’è da sapere sui vaccini

Tutto quello che c’è da sapere sui vaccini

31 Ottobre 2019

Prevenire significa proteggersi da malattie, infettive e non infettive, o da loro complicanze. Le vaccinazioni sono un importante ed efficace strumento di prevenzione. Aiutano l'organismo a difendersi da virus o batteri che possono potenzialmente causare malattie gravi o mortali; e consentono di evitarne la diffusione.

La sanità pubblica in Italia dopo la conversione in legge del decreto del 7 giugno 2017 ha ridotto a 10 le vaccinazioni obbligatorie che vengono richieste a bambini e ragazzi fino ai 16 anni al momento dell’iscrizione ad asili e scuole dell’obbligo. L’inadempienza comporta l’esclusione solo dagli asili, non da scuole elementari, medie, superiori e scuole professionali.

Negli ultimi anni, rispetto a questo argomento, sono girate in rete una serie di informazioni poco chiare che hanno allarmato molti genitori. È importante, dunque, innanzitutto sottolineare come non ci siano dati che i vaccini siano associati a malattie come autismo o sclerosi multipla.

Nello specifico le vaccinazioni simulano, in forma decisamente attenuata, ciò che accade quando viene contratta una malattia. Permettono in questo modo al sistema immunitario di sviluppare una difesa contro batteri e virus e, soprattutto, di tenerne memoria, scongiurando il rischio di complicazioni che in alcuni casi possono essere letali. Inoltre i vaccini sono necessari a tenere lontani i virus debellati tanto tempo fa contro i quali il nostro organismo non ha più un efficace scudo e ci proteggono da quelli che, prima o poi, ci colpiranno in futuro.

Le malattie coperte dai vaccini sono:

  • Difterite
  • Epatite A
  • Epatite B
  • Febbre gialla
  • Febbre tifoide
  • Haemophilus influenzae tipo b
  • Herpes zoster
  • Influenza
  • Meningococchi
  • Meningoencefalite da zecche
  • Morbillo
  • Papillomavirus umano (HPV)
  • Parotite
  • Pertosse
  • Pneumococchi
  • Poliomielite
  • Rabbia
  • Rosolia
  • Rotavirus
  • Tetano
  • Tubercolosi
  • Vaccino esavalente
  • Varicella

LASCIA UN COMMENTO